Cosa prevede la Convenzione tra il Tribunale di Rimini e la Cooperativa Sociale Cento Fiori

Dal 2005 la Cooperativa Sociale Cento Fiori è convenzionata con il Tribunale di Rimini per poter far svolgere presso alcune sue sedi la pena sostitutiva dei Lavori di pubblica utilità (LPU).

A norma dell’art. 54 del D. L.vo 28 agosto 2000, n. 274, e 2 del decreto ministeriale 26 marzo 2001; il giudice di pace può applicare, su richiesta di persone che hanno violato l’Art. 186 del Nuovo Codice della Strada (guida in stato di ebbrezza) la sostituzione della pena detentiva e pecuniaria con il lavoro di pubblica utilità.

Il lavoro di pubblica utilità consistente in un’attività lavorativa non retribuita a favore della collettività da svolgere presso lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni o presso enti o organizzazioni di assistenza sociale e di volontariato. La pena del lavoro di pubblica utilità ha finalità riparatoria, preventiva e in qualche modo rieducativa.

Cosa faranno e dove le persone ammesse ai Lavori di Pubblica Utilità

Presso alcune strutture della Cooperativa Sociale Cento Fiori possono scontare la pena con Lavori di pubblica utilità un numero massimo di 6 persone contemporaneamente.

I settori dove possono lavorare le persone sono il Centro Stampa, il Centro Diurno, la Comunità Terapeutica di Vallecchio, il vivaio La Serra Cento Fiori e, infine, la Scuderia Cento Fiori di Vallecchio.

Le mansioni possono riguardare le pulizie delle strutture, la manutenzione, la cucina, l’accudimento ai cavalli, il giardinaggio, la lavanderia e l’accompagnamento dei nostri ospiti presso presidi sanitari o per attività ludiche.

La Cooperativa Sociale Cento Fiori si impegna a fornire la necessaria copertura assicurativa e a individuare il responsabile che seguirà la persona nelle mansioni attribuite.

Contatti e informazioni




Print Friendly, PDF & Email